Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Al via i progetti per la “nuova” area del Te

Scritto da il 6 Dicembre 2022

Progetti Palazzo Te

 

Oltre 10 milioni di euro dal Pnrr per i nuovi interventi che riqualificheranno e daranno maggior bellezza e decoro all’area del Te e Te Brunetti. La Giunta Palazzi ha approvato sei progetti definitivi (e altri due verranno approvati a breve) per dei lavori destinati a cambiare il volto del quartiere, allargando a sud il confine della città, e a dargli nuova vita. Si tratta degli interventi previsti dal bando Pnrr per il quale il Comune ha ricevuto quasi 19 milioni di fondi europei. Dieci milioni sono quelli destinati per i lavori nella zona del Te.

I progetti sono stati presentati venerdì 2 dicembre nella sala Giunta del Comune dal sindaco di Mantova Mattia Palazzi e dall’assessore ai Lavori pubblici Nicola Martinelli. Gli interventi in questione riguarderanno la ristrutturazione della palazzina liberty di viale Te che verrà trasformare in centro servizi per il vicino parco Te e dell’ex bocciodromo (che diventerà un centro di produzione giovanile di musica e teatro), il completamento del parcheggio di piazzale Montelungo con altri posti auto e alcuni stalli per i camper (non sarà area camper). E poi le riqualificazioni di viale Te e della zona delle Aquile, dell’area dell’esedra di Palazzo Te, dei due sottopassi pedonali di via Visi e di viale Montello (i cui progetti definitivi verranno approvati nei prossimi giorni). Infine, fuori dal Pnrr, ma all’interno sempre di un bando di rigenerazione urbana, in questo caso regionale, per la riqualificazione del parcheggio dell’ex scuola Kennedy.

“Oltre 10 milioni di euro, che provengono da bandi e non dalle casse del Comune – ha detto il sindaco Palazzi –, per dei progetti importanti per la città. Entro dicembre bandiremo le gare, con l’obbligo di firmare i contratti entro il 31 luglio 2023, terminare i lavori entro il 2025, per poi fare la rendicontazione entro il 2026. I lavori dovrebbero iniziare nell’ottobre 2023 e terminare circa in un anno e mezzo. Il primo cittadino ha ricordato che: “tutti questi interventi non sono slegati da quelli per il sottopasso di Porta Cerese. Anzi – ha sottolineato Palazzi –, saranno l’occasione per riqualificare completamente l’ingresso a sud della città. I confini di Mantova si allargheranno con il sottopasso e si sposteranno su via Donati”.

L’assessore Martinelli, poi, ha illustrato nel dettaglio i singoli interventi. L’ex bocciodromo verrà trasformato in un luogo polivalente per concerti e teatro da 600-700 posti e verrà staccato dalla palazzina liberty, che diventerà il centro servizi del vicino parco del Te. L’ex parcheggio Kennedy, finanziato con 580mila euro dalla Regione, verrà riqualificato per ricavarci oltre 90 posti auto (gratuiti). Sarà attiguo al nuovo sottopasso ciclopedonale di viale Montello, occasione per allargare il marciapiede dell’attuale sottopasso per le auto. Il sottopasso di via Visi sarà largo quattro metri e alto 3.70; sbucherà accanto all’area feste della palazzina liberty e, col nuovo viale delle Aquile e la riqualificazione dell’Esedra, sarà la porta d’ingresso al parco Te.