Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Serie D, l’avversario dell’A.C. Carpi: focus sullo United Riccione

Scritto da il 18 Dicembre 2022

Il Carpi ritrova il Riccione dopo l’eliminazione in Coppa Italia

 

Carpi

 

Rendimento 

Lo United Riccione dopo 17 partite di Serie D occupa il 14° posto nel Girone D con 21 punti, a +2 sui Play-out. I gol segnati sono 24 e i gol subìti sono 25.

Il rendimento è stato abbastanza regolare con 5 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte, l’ultima per 4-2 una settima fa a Forlì. Allo Stadio Nicoletti sono stati raccolti meno punti (8) che in trasferta (13). Si contano 2 vittorie per 3-1 contro Sant’Angelo e Correggese (27 novembre); 2 pareggi per 0-0 contro Real Forte Querceta e Ravenna; e 4 sconfitte contro Giana Erminio (2-1), Aglianese (4-2), Crema e Prato (doppio 2-1).

In Coppa Italia di Serie D i biancocelesti sono arrivati fino agli Ottavi di Finale e sfideranno il Prato in Toscana. Lungo il percorso sono stati battuti Corticella (1-1 dopo i 90′ e 6-5 dopo i calci di rigore), Sammaurese (1-0), Carpi al Cabassi (1-1 dopo i 90′ e 6-4 dopo i rigori) e Bagnolese (3-1, 7 dicembre).

Nella stagione 2021-2022 il Riccione ha vinto il Girone C di Eccellenza Emilia-Romagna e il successivo Girone 1 contro le altre due prime classificate (Cittadella Vis Modena nel Girone A e Corticella nel Girone B). Questa estate il nuovo presidente Pasquale Cassese (attivo nel campo dell’informatica) ha ereditato il Fya Riccione dall’inglese Byron Peasland ribattezzandolo United.

 

Organico

Con 6 gol il miglior marcatore dello United Riccione è l’ala sinistra di 25 anni Antonio Ferrara, scartato dal Rimini promosso in Serie C. Con 3 reti ci sono il regista 32enne Alessio Benedetti (Arezzo) e il 21enne georgiano David Lordkipanidze (37 presenze e 4 gol nell’Athletic Carpi).

Nel mercato invernale sono partiti il terzino portoghese Ferreira, il mediano Panaioli (Gladiator) e gli attaccanti Zappa (Real Calepina), Padovan (Clodiense) e Silvestri. I rinforzi finora sono cinque: i difensori Flavio Ferrara (Gelbison) e Syku (Cjarlins Muzane); e gli attaccanti De Silvestro (1 presenza nel 2014 con il Carpi degli ImmortAli per l’ex Gubbio, Reggiana, Juve Stabia e Grosseto), Vassallo (decisivo con l’Aglianese nella vittoria sul Carpi del 5 ottobre) e Mokulu, 33enne congolese preso dal Trapani e con trascorsi in Serie B (a Carpi 3 gol in 16 presenze nel 2018). Questi ultimi due sono andati subito a segno in Coppa contro la Bagnolese.

In campionato il titolare della porta è il 18enne Pezzolato (SPAL), mentre De Fazio si ritaglia spazi in Coppa Italia. In difesa due leader come il 35enne Rinaldi (tanta C per esempio con Arezzo, Viterbese, Feralpisalò e Imolese) e il 30enne Scrosta (Fermana) guidano i giovani Contessa (Padova), Colacicchi (Casertana), Biguzzi (Sasso Marconi), Colombo (Del Duca Grama) e Cavallini (prestito dal Sassuolo).

A centrocampo spiccano anche il franco-senegalese Abonckelet (vincitore del Girone G di Serie D con il Giugliano), Gambino (Tritium), il sanmarinese Capicchioni (unico superstite della promozione) e l’ex biancorosso Bellini (37 presenze e 2 gol nella Serie C 2020-2021). In attacco, dove c’è stato molto movimento, D’Antoni (arrivato dal Modena dopo un prestito alla Pistoiese) è l’unico confermato oltre a Ferrara.

 

Allenatore

Lo United Riccione ha l’allenatore più giovane del Girone D: il 31enne Mattia Gori (lo segue il 35enne Andrea Chiappella della Giana Erminio). Nato a Ravenna il 4 marzo 1991, a giugno ha preso il posto di Mirko Taccola, salutato dopo la promozione e recentemente passato allo Scandicci (fatale per Athos Rigucci il 5-1 contro il Carpi).

Gori in panchina ha già avuto esperienze con Alfonsine, Correggese (2020-2021) e Sasso Marconi nella fase finale dell’ultima stagione, conclusa con i Play-out persi contro la Bagnolese.

 

Precedenti 

L’unico precedente tra Carpi e United Riccione risale al 2 novembre 2022, quando le squadre si affrontarono nei Trentaduesimi di Finale della Coppa Italia di Serie D al Cabassi. Dopo l’1-1 dei tempi regolamentari (a segno Rinaldi al 31′ e Laurenti al 62′), il passaggio ai Sedicesimi di Finale si decise direttamente ai calci di rigore. Lo United ebbe la meglio per 5-3 trasformando tutti i suoi tiri dal dischetto (l’ultimo fu di Silvestri), mentre il Carpi fu condizionato dal terzo penalty parato da De Fazio a Ranelli.

 

Probabile formazione

UNITED RICCIONE (4-3-3): Pezzolato; Contessa, Syku, Colacicchi, Biguzzi; Lordkipanidze, Bellini, Abonckelet; De Silvestro, Mokulu, A. Ferrara.

 

Presenze

17: Colombo, D’Antoni, Pezzolato.
16: Abonckelet, Lordkipanidze.
15: Contessa, Gambino, Rinaldi.

 

Gol

6: A. Ferrara.
3: Benedetti (2 rig.), Lordkipanidze, Padovan.
2: D’Antoni, Gambino, Rinaldi.
1: Abonckelet, Colacicchi, Zappa.

 

* in corsivo i giocatori ceduti durante il mercato invernale.

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *