Prato, spacciatori segnalavano la presenza ai tossicodipendenti con un drone: arrestati dai Carabinieri

(Image di djedj da Pixabay)

I contatti telefonici tra venditore ed acquirente sono troppo pericolosi quindi è opportuno utilizzare altri sistemi. Il 17 febbraio scorso, alle ore 21:45, a Prato, i militari del nucleo investigativo del Reparto Operativo del Comado Provinciale Carabinieri arrestavano per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso” un 27enne ed un 29enne, entrambi domiciliati nella cittadina di Montecatini Terme, celibi, disoccupati, pregiudicati poiché, verso le ore 18:30 dello stesso giorno, mentre si trovavano nei giardini vicini a Viale Galilei venivano trovati in possesso di due dosi di “cocaina”.

Effettuata la perquisizione di una Renault “Megane” a loro in uso e li nei pressi parcheggiata, venivano rinvenuti quattro involucri di cellophane, occultati sotto i sedili, contenenti altri 108 grammi di “cocaina” quindi dalle contestuali perquisizioni domiciliari si trovavano altri due analoghi involti racchiudenti ulteriori 412 grammi della stessa sostanza, una bilancia elettronica di precisione, materiale dedicato al confezionamento delle dosi e 1.595 euro, in banconote di vario taglio, provento dell’attività di spaccio. Il tutto, sequestrato e repertato, verrà poi depositato presso l’ufficio corpi di reato del tribunale di Pistoia: si stima in € 52mila euro il valore della sostanza sequestrata.

I due soggetti operavano nel pomeriggio per lo più nelle aree di spaccio esistenti a ridosso delle zone verdi cittadine frequentate per lo più da famiglie con bambini e, per segnalare la loro presenza ai clienti abituali, utilizzavano un drone a quattro rotori, di piccole dimensioni e di colore arancione, che ponevano in volo verticale stazionario a poca distanza da loro segnalando così la propria posizione.

Una strategia evidentemente apparsa geniale ai malviventi che tuttavia non ha tratto in inganno gli uomini del nucleo investigativo dei Carabinieri che, anche questa volta, hanno portato a casa un successo assicurando alla giustizia gli spacciatori.