L’Ora Rossa – La commercialista Stefania Villani a Radio 5.9: “Benefici del Decreto Rilancio per soggetti con specifici requisiti”

A “L’Ora Rossa” di oggi è intervenuta Stefania Villani, dottore commercialista operante nella città di Carpi, per un approfondimento sugli strumenti a disposizione delle piccole e medie imprese per affrontare la grave crisi economica scaturita dal lockdown:

“Il Decreto 34, soprannominato “Decreto Rilancio” dovrebbe finalmente sbloccare la misura riguardante i contributi a fondo perduto che necessitano le nostre imprese per reggere l’urto di questa crisi economica causata dal lockdown. Ovviamente saranno seguite alcune linee guida, che andranno a penalizzare alcuni soggetti giuridici. Per accedervi, e potranno farlo solo le aziende con un fatturato al di sotto dei 5 milioni di euro, servirà dimostrare un calo di almeno 1/3 rispetto ad aprile 2019. Dovrebbe essere una procedura abbastanza semplificata, che permetta alle aziende di vedere tali somme accreditate direttamente sui conti correnti in tempi celeri. Si tenga presente che sarà impossibile, per qualsiasi forma di decreto passato, presente e futuro, sanare completamente le perdite causate da questa pandemia.

E’ una misura che penalizza tutti colori i quali non presentano i precedentemente citati requisiti con particolare riferimento, ad esempio, per chi non ha visto intaccato i fatturati bensì gli incassi o quelle realtà che non fatturano con cadenza mensile.

Capitolo affitti da pagare ai tempi del coronavirus: anche in questo caso il “Decreto Rilancio” viene in aiuto degli affittuari, in parziale correzione del Decreto “Salva Italia” che teneva conto di sgravi solamente per i possessori di negozi o botteghe. Come dicevo il “Decreto Rilancio” ha esteso tale sgravio, pari fino al 60%, anche a tutte le attività non abitative, allargando la platea anche ad aziende, ristoranti e alberghi. Anche in questo caso si terrà conto del calo del fatturato rispetto al primo quadrimestre del 2019: in questo caso per accedervi servirà dimostrare un calo del 50%.

La misura straordinaria, denominata EcoBonus al 110%, non è altro che un potenziamento sulla detrazione fiscale nel momento in cui scelgo di investire, per esempio efficientando il lato energetico, su un mio immobile sino ad un massimo di 60mila euro. Non solo si vanno a recuperare i costi sostenuti per tali lavori ma vi è anche un leggero guadagno. La specifica su questo bonus è che gli investimenti siano per immobili privati e solo per strutture ad uso abitativo principale (non seconda casa o unifamiliare come una villetta).”

Ogni giorno alle ore 19.00, dal lunedì al sabato,  “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa