Adria, Rovigo: esordio del Deltablues con Andrea Mingardi il 18 giugno

Scritto da il 15 Giugno 2022

Sabato Deltablues 2022 parte da Adria con Andrea Mingardi tra le voci più importanti del panorama nazionale

 

Gli artisti

Mina, Adriano Celentano, Lucio Dalla, Gianni Morandi, Ornella Vanoni, Stadio, Franco Califano, Blues Brothers saranno solo alcuni degli artisti presenti nelle varie date.

 

 

Sabato 18 giugno alle 22,00 presenterà il suo ultimo progetto musicale, ripreso dopo la pandemia, “…E Allora Jazz” accompagnato da una band di grande valore composta da Emanuela Cortesi (voce), Maurizio Tirelli (tastiere), Claudio Vignali (pianoforte), Sandro Comini (trombone), Felice Del Gaudio (contrabbasso), Bruno Farinelli (batteria)“E allora jazz…” vede Mingardi proporre un repertorio dedicato ai grandi classici del “Great American Songbook”, un emozionante viaggio in musica che attinge a brani di Frank Sinatra, Nat King Cole, Ella Fitzgerald e Tony Bennett tra gli altri.

Il concerto di Andrea Mingardi sarà aperto alle ore 21,00 dal gruppo Paul Ghetti’s Kidnappers, composto da diplomati e diplomandi del Conservatorio A. Buzzolla sotto la guida del Maestro Paolo Ghetti responsabile del Dipartimento Jazz del Conservatorio stesso, e presenteranno un programma artistico intitolato “Dal latin al modern jazz, da Tania Maria a Kenny Barron” che spazia nelle diverse sonorità del Jazz contemporaneo.I concerti sono ad ingresso gratuitoIl Deltablues è organizzato da Ente Rovigo Festival, grazie al sostegno economico della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, il patrocinio e il sostegno dei Comuni di Rovigo, Adria, Lendinara, Loreo e Rosolina, il patrocinio e il sostegno della Regione del Veneto e della Provincia di Rovigo, il patrocinio e la collaborazione del Conservatorio Statale “Francesco Venezze” di Rovigo.

I partner

Rovigo Jazz Club, Assonautica Veneto Emilia, Slow Food Rovigo, Il Blues, A-Z Blues e Rootsway di Parma.Si ringraziano COOP Alleanza 3.0 e main sponsor di Deltablues 2022. Media partner il mensile La Piazza e la web radio RadioBlueTu di Rovigo

Ecco i finalisti italiani per le selezioni dell’International Blues Challenge di Memphis Si sono concluse le preselezioni dei concorrenti che parteciperanno alla finale italiana della 38° edizione dell’International Blues Challenge (IBC), che si svolgerà – come da consuetudine – a Memphis nel 2023,  tra i principali locali lungo Beale Street e l’Orpheum Theatre, storica sede della finalissima mondiale di questa “Battle Of Band” organizzata dalla Blues Foundation.In Italia tutto è iniziato nel 2005, con la collaborazione di diverse realtà operanti in campo musicale, composta dal Rootsway, Roots’n’Blues & Food Festival di Parma, assieme al Deltablues Rovigo, coadiuvati da Il Blues Magazine. Anche quest’anno i giudici sono riusciti ad ascoltare tutto il materiale pervenuto e a decretare i nomi dei tre finalisti per la selezione dei rappresentanti italiani di questa importante competizione, che si esibiranno giovedì 7 Luglio a Rovigo:Finalisti

  • Big Man James
  • Little Albert
  • Ale Ponti
La giuria
  • Maurizio Faulisi – il Dr. Feelgood di Virgin Radio
  • Maurizio Galli –MusicalMind
  • Stefano Tognoni –Il Popolo del Blues
  • Domenico Di Lascio –Presidente Festival Pignola In Blues
  • Roberto Caselli –autore di libri (Hoepli) e giornalista (JAM)
  • Francesco Paracchini –L’isola che non c’era
  • Davide Grandi – Il Blues
  • Gabriele Dellepiane – Musicista

 


Traccia corrente

Titolo

Artista

Background