LA VIRTUS CHIUDE COL SORRISO LA STAGIONE REGOLARE 79-57

Scritto da il 8 Maggio 2022

nella foto Virtus : l’immagine della partita per una volta in totale relax, da mercoledì si ricomincerà a fare sul serio

Virtus Segafredo Bologna vs Germani Brescia  ris. finale 79-57       1°quarto 22-11  2°quarto 42-24  3°quarto 68-43   Arbitri: GIOVANNETTI, RYZHYH, DORI

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA : TESSITORI  9    CORDINIER  8  MANNION 6  BELINELLI  16   PAJOLA  5  ALIBEGOVIC  7    HERVEY  6  RUZZIER  0 JAITEH  9  HACKETT 3  SAMPSON  2  WEEMS  8      all.re Scariolo

GERMANI BRESCIA : Brown  4  Gabriel 5  Moore  7  Mobio 0   Mitrou Long n.e. Petrucelli 4  Della Valle n.e. Eboua 2  Parrillo 8 Cobbins   5  Burns  5 Laquintana  11 Moss  6     all.re Magro

Partita ininfluente per la classifica che Virtus e Germani Brescia hanno onorato con una prestazione dai toni agonistici non certo accesi  e che aveva lo scopo di tenere allenato il corpo e per una volta la mente sgombra. Tante assenze importanti da una parte e dall’altra, nella Virtus non ci sono Shengelia e Teodosic ma rientrano Belinelli, Weems e Alibegovic. Nella Germani nessuno in tribuna ma Della Valle e Mitrou Long a referto ma non impiegati.

I dati che fotografano meglio il pomeriggio di Virtus e Brescia sono condensati nelle 23 palle perse bianconere (ma anche 26 assist) e la percentuale del 10 % nel tiro pesante della Leonessa per una squadra che tira mediamente con quasi il 40%.  Le due squadre hanno raggiunto lo scopo principale enunciato da Magro, coach bianco blu nel prepartita, e così riassumibile : giocare una gara tranquilla in cui nessuno rischi di farsi male. Così più o meno è andata, la Virtus meno spensierata della Germani perchè si sa cosa l’attende fra 72 ore sullo stesso parquet, in modalità più vacanziera la squadra di coach Magro che dopo aver blindato il 3° posto assolutamente imprevisto ad inizio stagione guarda con ottimismo ai play off che inizieranno però sola da domenica in poi.

Scariolo non cercava indicazioni dalla gara ma ha giustamente preteso un impegno superiore a quello di venerdì a Sassari con la massima applicazione in difesa, la Virtus ha corso molto in transizione appena ha potuto, ha mandato a referto tutti tranne Ruzzier, nessuno si è infortunato quindi le Vnere sono pronte allapartita più importante della stagione. Nota di cronaca ieri sera il Bursaspor, avversario della Virtus nella finale di Eurocup mercoledì, ha vinto in volata la propria gara di campionato turco contro il Gaziantep per 85 a 82 quindi non una passeggiata.

Va quindi in archivio la stagione regolare della Lba 2021-2022 la Virtus per la prima volta dopo 21 anni chiude al primo posto con 26 vittorie e 4 sconfitte, quest’ultima gara non passerà certamente alla storia ma, alla fine, entrambe le squadre hanno ottenuto ciò che volevano. Da domenica prossima si giocherà per lo scudetto e la musica cambierà.

 

 

 


Traccia corrente

Titolo

Artista

Background