Francesco Giubilei, classe 1992, è stato nominato componente del “Comitato Scientifico per il futuro dell’Europa” istituito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero degli Esteri del governo italiano

Scritto da il 30 Luglio 2021

Francesco Giubilei, classe 1992, presidente di Nazione Futura e della Fondazione Tatarella e professore incaricato esterno dell’Università G. Fortunato di Benevento, è stato nominato componente del “Comitato Scientifico per il futuro dell’Europa” istituito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero degli Esteri del governo italiano.

<<I temi affrontati dalla Conferenza sul futuro dell’Europa sono numerosi e rappresentano sfide epocali: dalla salute all’immigrazione, dall’ambiente al lavoro, passando per i giovani e la cultura.

Vorrei portare avanti proposte su sei macro temi: politiche per i giovani e contrasto alla disoccupazione giovanile; sostegno ai cristiani perseguitati nel mondo; politiche per regolamentare i flussi migratori; sostegno della natalità con un assegno europeo per nuovi figli e sostegno alle famiglie; politiche per l’ambiente che partano dalle comunità locali aiutando agricoltori e piccoli e medi imprenditori; l’Italia giochi un ruolo da protagonista nel Mediterraneo e nei Balcani.>>

Dichiara Giubilei a Radio 5.9.

Il Comitato Scientifico per il futuro dell’Europa è presieduto dal vicepresidente della Luiss Paola Severino e dall’ambasciatore Ferdinando Nelli Feroci ed è costituito da 35 esperti che hanno il compito di coordinare la partecipazione dell’Italia alla Conferenza sul futuro dell’Europa i cui lavori cesseranno entro la primavera 2022.

Francesco Giubilei

Francesco Giubilei
Michele Amoruso / AGF

La Conferenza sul Futuro dell’Europa 2022 ha l’obiettivo di creare un dibattito pubblico transnazionale sulle riforme necessarie all’Unione europea per migliorare le sue politiche e le risposte alle esigenze dei cittadini e delle cittadine.

Francesco Giubilei è un autore ed editore di fama internazionale. Basti pensare che i suoi libri sono stati tradotti dagli Stati Uniti alla Serbia e sono in corso di pubblicazione in Spagna e Ungheria.

È inoltre membro dell’editorial board della rivista “The European Conservative” e collabora con vari think tank e fondazioni in Europa partecipando a conferenze e convegni nelle principali nazioni europee.

Giubilei è tra i più giovani ad essere entrato a far parte del comitato scientifico, ma sulla questione dell’età afferma:

<<Sono contrario a una certa retorica del giovanilismo che si è diffusa negli ultimi anni, ciò che conta non è l’età di una persona ma il contributo che può apportare nel proprio lavoro.

Spero perciò, a prescindere dalla mia età, di realizzare proposte che possano offrire un contributo alla linea italiana sul futuro dell’Europa.

In ogni caso senza dubbio mi concentrerò nel portare avanti le istanze dei giovani italiani in particolare sui temi socio-economici.>>

Conclude.

 

Taggato come

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background