“Vanity Care”: un “atelier” dedicato alle pazienti oncologiche

MODENA – La malattia non porta con sè solamente l’ansia di trovare una cura, bensì anche con svariati effetti collaterali, primo tra tutti la perdita dei capelli. Questo aspetto, in particolare per le pazienti di sesso femminile, rappresenta uno dei momenti di maggiore difficoltà nel percorso di cura. Un segno tangibile ed innegabile della malattia con risvolti psicologici ed emotivi che possono, nei casi più acuti, portare la persona a identificarsi con la patologia stessa.

“Vanity Care” è il nuovo progetto dell’Associazione Angela Serra che mette a disposizione gratuitamente presso il centro oncologico del Policlinico di Modena un “ateliere” in cui le donne sottoposte a terapie potranno scegliere parrucche, turbanti o foulard.

Un’apertura che è stata possibile grazie al lavoro pluridecennale dell’Associazione, ma anche grazie al libro e al film di Orazio Giannone i cui diritti sono stati donati all’Associazione stessa.