Ritardo nel pagamento del “Reddito di Cittadinanza”: si accanisce e sfascia l’ufficio postale

Reddito di cittadinanza, il pagamento del sussidio ritarda e un cittadino marocchino 39enne sfascia l’ufficio postale. Ha scatenato la propria ira contro la vetrata, le strumentazioni elettroniche e gli arredi della Posta di Piove di Sacco, in provincia di Padova. Motivo? L’impiegata aveva comunicato all’individuo che i soldi del reddito di cittadinanza non erano ancora arrivati sul suo conto e che avrebbe dovuto aspettare qualche giorno in più prima di poterli ritirare.

Paura fra i presenti e migliaia di euro di danni sono il referto di una follia senza una logica.

VIDEO: “IL MATTINO” di Padova