5.9 BLOG – Network marketing e altre truffe: sette modi per riconoscere i ciarlatani

Ci scuseranno gli ascoltatori che credono nei risultati positivi del network marketing, nei sistemi piramidali o nella positività ad ogni costo, questo articolo non è per voi. Ho invece voluto fare un punto su questi temi dopo l’ultima puntata di ImprendiamoXL passata in compagnia di Gianni Vacca, un marketing designer che lavora su progetti italiani ed esteri, con cui ormai da qualche anno porto avanti la trasmissione.
 
Che tu sia un imprenditore, un professionista o magari uno studente ecco un breve identikit che ho scritto per aiutarti a riconoscere potenziali imbonitori pronti a farti buttare tempo e denaro:
 

1) Ti prospettano la possibilità di raggiungere grandi risultati economici in modo semplice e veloce

 
Potrebbe essere capitato anche a te di ricevere l’invito di un amico o un conoscente ad una misteriosa serata e di ritrovarti ad un incontro con decine di persone dove, dopo un breve aperitivo,  inizia una presentazione in cui un relatore spiega ai presenti gli incredibili benefici del proprio prodotto o servizio. Nell’incontro saranno portate ad esempio figure apicali dell’azienda che, grazie a quello stesso lavoro, sono state in grado di guadagnare cifre astronomiche. Nella presentazione ti daranno l’idea che  quei traguardi siano alla portata di tutti e che, seguendo alcune semplici regole, la tua vita cambierà in modo eccezionale e finirai per guadagnare una montagna di soldi.
La verità è che nessun risultato importante è mai stato raggiunto in modo semplice, qualunque imprenditore, professionista o atleta di successo potrà confermartelo per cui sappi che, se aspiri ad ottenere dei risultati positivi che cambino la tua vita, le regole del gioco sono dure e la concorrenza spietata.
 

2) Si propongono come grandi professionisti ma non hanno referenze

 
Se una persona afferma di essere in grado di farti guadagnare decine di migliaia di euro avrà fatto lo stesso anche con altri prima di te. Sono sicuro che un professionista con tali capacità sarà conteso dalle imprese che faranno a gara per ingaggiarlo pagandolo a loro volta profumatamente. Ecco però che indagando un pochino meglio scoprirai che là fuori non c’è la fila di aziende pronte a contendersi il presunto professionista e che chiedendogli referenze di persone che abbiano raggiunto, grazie al suo lavoro, obiettivi tanto straordinari (e dimostrabili) resterete immancabilmente a bocca asciutta.
 

3) Affermano che non importa il prodotto perché è il sistema a fare la differenza

 
Molto spesso questi signori hanno utilizzato lo stesso sistema per vendere prodotti di diversi. Ad esempio alcuni anni fa fui invitato ad una dimostrazione per la vendita di un prodotto alimentare e ritrovai le stesse persone che, con i medesimi sistemi, anni prima, mi avevano invitato ad una presentazione per la vendita di profumi sempre all’interno di una struttura di tipo piramidale. In entrambi i casi venivano prospettati guadagni elevatissimi (senza limiti) a patto che il loro sistema fosse applicato alla lettera. Ma se quel prodotto era tanto straordinario e quel sistema così formidabile perché quelle stesse persone, a distanza di pochi anni, avevano già cambiato azienda e settore? 
 

4) Ti prospettano successo in un settore specifico a prescindere dalla tua preparazione 

 
Sono migliaia gli annunci, in particolare in ambito finanziario, che ci raggiungono mentre navighiamo in rete. Sarà capitato anche a te di vedere annunci di presunti esperti pronti a venderti l’algoritmo della ricchezza o magari video-lezioni capaci di farti diventare un vero e proprio trader capace di operare sui mercati finanziari in pochissimo tempo. Rifletti un attimo: se per fare il trader ci sono professionisti che studiano anni e fanno formazione continua come puoi pensare tu, comprando qualche lezione online, di acquisire le stesse capacità di quei professionisti? La verità è che non devi investire in cose che non conosci; per intenderci trovo altrettanto ridicolo quando in banca il cassiere mi propone di acquistare le azioni della filiale. Insomma credo che nessuno si farebbe operare da un medico sapendo che ha preso la propria laurea grazie ad un corso online durato pochi mesi e soprattutto ricordati sempre queste due regole elementari: primo, per essere esperti in un settore ci vogliono anni di specializzazione accompagnati da formazione continua e, secondo, chi prospetta investimenti con guadagni elevati a bassi rischi mente sempre!
 

5) Ti propongono l’ideologia del pensiero positivo (ad ogni costo!) 

 
Non fraintendermi, so bene quanto un atteggiamento mentale positivo sia importante nella vita di ognuno di noi, non è questo il punto. Tuttavia ci sono formatori pronti a farti schiantare contro un muro col sorriso se solo gliene darai l’opportunità. Il tuo prodotto non vende? Pensa positivo, venderà. Fatturi 100mila euro l’anno e vuoi arrivare ad un milione in sei mesi? Pensa positivo, accadrà. E così via… Ma il vero professionista non è quello che definisce ogni obiettivo raggiungibile e ogni situazione risolvibile ma colui che, attraverso un’analisi realistica della situazione e una visione maturata con esperienza sul campo ti dirà che cosa non va nel prodotto che non vende o potrà spiegarti in modo chiaro come utilizzare sistemi per monitorare ed aumentare i risultati economici della tua impresa. Guardati dal pensiero positivo ad ogni costo e ricorda che nel business la speranza è nemica dei risultati!   
 

6) Creano seguaci e non individui formati

 
Su questo punto si potrebbero scrivere libri, riconoscere i “creatori di seguaci” può essere una cosa difficile. Sappi che questi soggetti possono essere davvero pericolosi perché utilizzano sistemi propri dei culti con una differenza sostanziale: se entrare in un edificio religioso dedicato al culto è gratis sappi che entrare a far parte della cerchia di questi imbonitori del business ti costerà un sacco di soldi, magari non subito ma vedrai che, in breve tempo, ti presenteranno un conto salatissimo. Il mio naturalmente non è un paragone neanche azzardato tra le pseudo-aziende di questi imbonitori e le religioni, quest’ultime infatti sono nate con ben altre finalità, sono più complesse, articolate e meritevoli di rispetto per ciò che rappresentano. Quello che sto criticando riguarda l’utilizzo di leve proprie dei culti con intenti ben meno nobili e finalità puramente lucrative.
 

7) Non sviluppano prodotti e servizi ma argomentazioni

 
Sappi che questi signori cercheranno di sfatare con le proprie argomentazioni ogni punto sopracitato. Diranno che quello che fanno è diverso, ma ti prego: attieniti ai fatti e ricorda che chi non è in grado di sviluppare prodotti e servizi efficaci ti venderà argomentazioni di cui, a dirla tutta, davvero non hai bisogno.

In conclusione, se questo articolo ti è sembrato eccessivamente duro, sappi che il motivo per cui l’ho scritto sta nel fatto che vedo troppi giovani, professionisti e imprenditori che, spinti dalla legittima e nobile voglia di migliorare la propria condizione sociale o di far crescere la propria azienda, si fanno fregare da questi ciarlatani finendo per rimpolpare la fila di persone arrabbiate, deluse e sfiduciate dall’ennesimo insuccesso.

Per fare davvero la differenza nel mondo del business osserva gli imprenditori, gli atleti e in generale le persone di successo, guarda come si comportano nel loro lavoro e con i propri collaboratori. Fai formazione continua, studia moltissimo e cerca di migliorare ogni giorno. Sappi che l’ha fuori ci sono milioni di persone come te che stanno cercando di raggiungere obiettivi importanti. Per farcela devi dare il massimo e non ci sono scorciatoie, comincia adesso!

Vuoi dirci la tua oppure raccontarci la tua esperienza: scrivi a info@radio5punto9.it

 
Network marketing e altre truffe Web Radio 5.9
 

Nicola Pozzati, 23 maggio 2017


Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email all’indirizzo info@radio5punto9.it, saranno immediatamente rimossi.
Attention
This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email (info@radio5punto9.it).
They will be immediately removed.