Moto3 Marcos Ramirez: “penso gara dopo gara”

Radio 5.9 ha incontrato Marcos Ramirez, pilota del team Leopard impegnato nella Moto3. Lo spagnolo, 22 anni a Dicembre è in lotta con diversi avversari, tra cui il suo compagno di squadra Lorenzo Dalla Porta per il titolo mondiale. Il week-end di Misano per Marcos sarà particolarmente importante, grazie anche al successo ottenuto nell’ultima gara del campionato a Silverstone.

SARA’ UNA GARA DIVERTENTE

Marcos, con che aspettative arrivi a Misano dopo la vittoria di Silverstone?

” Intanto mi sento bene e mi aspetto un grande week-end. Silverstone è stata la seconda vittoria della stagione, e arrivo su un circuito dove mi sono spesso trovato bene. La mia motivazione è grande.”

Che giudizio dai al tuo campionato fino ad ora, hai qualcosa da recriminare oppure sei soddisfatto?

” Non saprei, ho fatto qualche zero e senza questi potrei essere più vicino alla lotta per il titolo. Comunque cerco di lavorare e migliorare in questa parte della stagione.”

Dovesse arrivare una vittoria anche a Misano, quanto ci crederesti alla rimonta?

” Io penso ora solo alla gara di Misano, terminata questa a quella di Aragon. Non penso ad altro oppure al titolo, ti toglie concentrazione e ti fa pensare ad altro che ora non serve. Meglio gara per gara.”

Che rapporto hai con Dalla Porta e ti chiedo se collaborate in questa fase del campionato

” Buon rapporto, collaboriamo insieme dentro la squadra. E’chiaro che abbiamo il nostro obiettivo, ma per il team è importante che tutti e 2 siamo davanti per vincere il titolo.”

Sei contento della tua Honda o ti aspetti qualcosa di più per questa parte del campionato?

” Sono contento sia della Moto che della squadra per come sta lavorando. La mia Honda va davvero bene e non posso chiedere altro.”

Qual’è il tuo punto di forza mentre dove pensi di dover migliorare?

” Sai credo di essere piuttosto ok in gara, dove nel corpo a corpo e nella lotta mi sento bene. Devo assolutamente migliorare in qualifica, cercare di partire più avanti anche perchè in griglia siamo in tanti.”

Hai parlato di qualifica, cosa ne pensi di quello che è successo in F1 sabato scorso a Monza, con tutti che cercavano la scia in “stile Moto3?”.

” Non è normale quello che abbiamo visto in F1. In Moto3 la scia è molto importante, può darti davvero tanto in termini di tempo ma se non hai ritmo non serve comunque a nulla. Ci sono piloti, come Arbolino molto veloci in qualifica che restano davanti. Qua a Misano la scia serve un po, ma conta tanto la direzione del vento.”

Ti alleni anche tu tanto con la moto da cross, quanto ti aiuta?

” Mi diverto di più con la moto da cross che con quella da velocità. Da piccolo ho iniziato a fare cross, e questo anche se ora corro in Moto3 mi aiuta tanto come allenamento.”

Stai pensando già un po alla Moto2 dove sarai il prossimo anno?

” Sinceramente ci penserò da Valencia, ora sono concentrato su questo campionato”.

Negli anni passati, quando correvi in Spagna, la tua carriera è stata difficile a livello di budget perchè non avevi la possibilità di correre nel CEV Moto3. A distanza di qualche anno, cosa ricordi di quel periodo e che soddisfazione ti da essere uno dei piloti più veloci in questa categoria nel mondiale?

” Per me è una bella gioia, perchè ho vissuto un periodo senza che nessuno puntasse su di me , e mi sono ritrovato senza praticamente nulla. Con poco aiuto poi sono arrivato qui nel mondiale, e vincere è stata una gioia. Ci sono tanti piloti che vivono oppure hanno vissuto quello che è successo a me, ora fa parte del passato e guardo avanti”.

Chi vince domenica?

(sorride) ” Non lo so guarda, mi impegnerò al massimo e poi vedremo cosa succede”.

Marcos Ramirez