L’Ora Rossa – La dottoressa Maria Cristina Iannacci a Radio 5.9: “Sessualità importante in questo momento difficile”

A “L’Ora Rossa” di questa sera è intervenuta la dottoressa Maria Cristina Iannacci, Ginecologa e Sessuologa, la quale ci ha paralto dei possibili scenari per la sessualità delle coppie in questa fase di isolamento forzato a causa dell’emergenza coronavirus.

“In questo periodo di isolamento forzato la sessualità ha un ruolo importante. Precisiamo subito che nel caso in cui un individuo all’interno di una coppia fosse positivo o sospettasse di esserlo dovrebbe assolutamente evitare di avere rapporti che potrebbero contagiare il partner. 

Tolti questi primi casi, in questa fase, la sessualità acquista un valore fondamentale. In una fase del genere, dove il tempo a disposizione è maggiore, le coppie possono sperimentare e trovare nuovi stimoli nei rapporti magari cambiando posizioni o dedicandosi maggiormente ai preliminari. 

Il fatto che i figli siano in casa non deve escludere la possibilità di avere rapporti, le coppie devono quindi ritagliarsi un proprio spazio di intimità. Affermare di non fare sesso per la presenza nella stessa abitazione dei figli potrebbe essere una scusa alla stregua da quella addotta da chi evita rapporti affermando di avere carichi eccessi di lavoro o poco tempo, in sostanza delle scuse come già detto.

Ricordo però che, stare costantemente a contatto può avere un effetto benefico, qualora la coppia abbia una buona intesa sessuale, così come un effetto negativo qualora vi siano disfunzioni o difficoltà a trovare soddisfazione sotto questa sfera. Ci sono comunque vari modi per affrontare tutte le situazioni per cui il consiglio può essere sempre quello di rivolgersi ad uno specialista anche in questi momenti.

Per le coppie che oggi invece si trovano separate risiedendo in abitazioni diverse suggerisco di dedicarsi al “sesso a distanza”, esso infatti può dare soddisfazioni e aumentare il desiderio della coppia di rivedersi. Non escluderei neppure l’utilizzo di sex-toys.

In linea generale ritengo che, alla fine di questa emergenza, vi sarà un momento di seria riflessione, per ognuno di noi, sul modo di vivere la nostra vita dal punto di vista sessuale e sentimentale, le persone infatti cercheranno di capire se la strada intrapresa fino a qui le abbia rese felici oppure no.”

Ogni giorno alle ore 19.00 e la domenica alle ore 15.00 “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa