L’Ora Rossa – Il tributarista Luca Ferrini a Radio 5.9: “Imprenditori devono sentire lo Stato vicino. Dichiarazioni Ministro Provenzano mi hanno sorpreso”

A “L’Ora Rossa” di questa sera è intervenuto Luca Ferrini, tributarista e commercialista che ogni giorno su Facebook aggiorna migliaia di utenti sulle principali novità in ambito tributario e fiscale. Nella diretta di Radio 5.9 Ferrini ha approfondito le caratteristiche del decreto Cura-Italia.

“Il Decreto Cura-Italia lo ritengo un “palliativo” troppo leggero data la grave situazione verso la quale le nostre aziende stanno andando in contro. Previsti rinvii dei pagamenti ma molto limitati nel tempo.

Si ha la sensazione, forse dovuta anche a ciò che stiamo vivendo, che il Governo vada “alla giornata”, senza dare certezze riguardo i pagamenti.  Sono ben conscio che servono molte risorse finanziarie ma gli imprenditori, dal canto loro, hanno davvero bisogno di un aiuto concreto in questa fase. Per esempio non è chiara come funzionerà la Cassa Integrazione e questo crea ulteriore incertezza.  

Le dichiarazioni del Ministro del Sud Provenzano di oggi mi hanno stupito in modo negativo, non mi sarei mai aspettato dichiarazioni del genere. Trovo assurdo mettere sullo stesso piano imprese o partite iva che pagano imposte a coloro che lavorano in nero. 

Oggi le persone, sui miei canali social e in occasione delle dirette, mi chiedono spesso quali siano le modalità e le tempistiche per poter accedere al contributo di 600 euro previsto dal Decreto. Come probabilmente sul sito dell’Inps ma il quando è ancora incerto. Infine molte domande da coloro che hanno attività commerciali in categoria catastale C1 che, pur pagando un affitto, devono tenere chiuso e quindi stanno cercando di capire come accedere al credito d’imposta previsto per il mese di marzo. “

Ogni giorno alle ore 19.00 e la domenica alle ore 15.00 “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa