L’Ora Rossa – Il Presidente dell’ODG del Veneto Gianluca Amadori a Radio 5.9: “Corretta informazione ancora più fondamentale in questa fase”

A “L’Ora Rossa” di questa sera è intervenuto il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Regione Veneto Gianluca Amadori, rimarcando il ruolo fondamentale del giornalismo e della corretta informazione in questa fase di emergenza sanitaria:

“Ci sono cinque contagiati nella redazione del Corriere del Veneto, le loro condizioni sono buone e questo ci rasserena molto: è innegabile che la redazione sia stata messa a dura prova e gli altri colleghi stanno facendo un grande lavoro per continuare a garantire l’informazione a tutti i lettori.

La maggior parte di noi lavora in “smart working” e non è facile, tuttavia in questa fase la corretta informazione ha un ruolo fondamentale. Bisogna fare attenzione alle “fake news”. Respingo al mittente l’accusa rivolta alla stampa, circolata nei giorni iniziali dell’emergenza, di fare sensazionalismo. Sin dall’inizio abbiano fatto un lavoro importante per raccontare i fatti, sono arrivate molte comunicazioni non lineare e questo si è riversato sulla stampa ma il lavoro fatto è stato positivo.  

Sul fronte lavorativo invece credo che questa emergenza metterà ancor più in difficoltà il mondo dell’editoria. Sin dall’inizio degli anni 2000 è cresciuta la percezione che l’informazione debba o possa essere gratuita. Non è così, la grande qualità informativa si paga e per sostenerla gli editori hanno la necessità di reperire introiti. Sono anni che tanti colleghi, data la crisi del settore, lavorano per pochissimi euro a pezzo e specialmente la situazione dei non assunti dovrà essere presa in carico dal Governo non appena questa emergenza volgerà al termine. Il giornalismo è un settore cruciale per qualsiasi paese libero e deve essere tutelato.

Invito infine i colleghi, che sono in prima linea per informare i cittadini, a verificare, ancor più in questo periodo, le fonti senza rincorrere i social, bisogna lasciare da parte il concetto di “arrivare primi” ma fare bisogna, invece, fare il possibile per non dover rettificare quanto comunicato.”

Ogni giorno alle ore 19.00 e la domenica alle ore 15.00 “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa