L’Ora Rossa – Ferrara, l’Assessore alle Attività Produttive Angela Travagli a Radio 5.9: “Alle imprese serve liquidità. Troppa burocrazia rallenta la ripresa”

A “L’Ora Rossa” di questa sera è intervenuta Angela Travagli, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Ferrara, per un commento sulle iniziative messe in campo dall’Amministrazione estense a sostegno delle piccole e medie imprese:

“Stiamo lavorando alacremente per farci trovare pronti in vista della piena riapertura. Faccio parte di una Giunta caratterizzata da un approccio pragmatico. Vogliamo mettere in campo misure forti, a sostegno di un’economia cittadina per certi versi fragile già prima del coronavirus. Abbiamo reso noto l’azzeramento della Cosap, con l’attivazione di canali gratuiti  (pec) per sburocratizzare il più possibile l’utilizzo del suolo pubblico. L’ampliamento delle distese deve comunque fare i conti con la viabilità, della sicurezza e della convivenza necessaria con Fiere e Mercati, tenendo presente delle dimensioni non illimitate del nostro centro.

Siamo pronti a presentare un bando che metta a disposizione delle imprese una quantità di risorse a fondo perduto, snellendolo anche la situazione a livello burocratico. L’obiettivo è di andare in aiuto alle piccole e micro imprese, con un occhio di riguardo per le attività commerciali chiuse in maniera più drastica dal lockdown e dunque maggiormente danneggiate.

Ho potuto toccare con mano la preoccupazione dei ristoratori: ci hanno chiesto di poter lavorare in maniera più dinamica possibile, con un taglio dei tributi in aggiunta al già annunciato allargamento sul suolo pubblico delle metrature. Da Assessore al Patrimonio sto cercando un’unione d’intenti fra i proprietari dei muri e gli esercenti in affitto. Il Comune, nei suoi locali, ha sospeso gli affitti per quattro mesi mentre molti proprietari provati hanno mantenuto il canone: questo ci è stato più volte segnalato e stiamo cercando di pareggiare la situazione. Possediamo un tessuto imprenditoriale che ha voglia di ripartire e si è già attrezzato per poter riaprire.

Ci aspettiamo un impatto violento sull’occupazione: anche in questo senso stiamo cercando le soluzioni per garantire il minor dispendio possibile in merito di licenziamenti o mancati rinnovi. Il Governo dovrebbe poter agevolare al massimo anche la circolazione della liquidità con un taglio, finalmente tangibile, di una burocrazia che già prima dell’emergenza rallentava ed appesantiva il Paese. Anche a Roma deve esser chiaro che la sospensione della gran parte dei tributi locali sta svuotando le casse delle amministrazioni delle città italiane.”

Ogni giorno alle ore 19.00 e la domenica alle ore 15.00 “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa