L’Ora Rossa – Coronavirus, la Direttrice di Niente Spoiler Serena Fregni a Radio 5.9: “Settore cinematografico duramente colpito”

A “L’Ora Rossa” di questa sera è intervenuta Serena Fregni, giornalista della Gazzetta di Modena e direttrice del sito Niente Spoiler, per un commento sulla situazione nel mondo del cinema dopo l’emergenza coronavirus:

“L’industria cinematografica si pone molte domande in questo momento. I dati per il momento non confortano e rimandano, non di poco, la riapertura di sale cinematografiche, teatri ma anche delle produzioni stesse di film e serie tv. Molte produzioni infatti hanno direttamente traslato le loro uscite al prossimo anno, ma tante brancolano ancora nell’incertezza.

Oggi  a causa del coronavirus il cinema italiano perde Lucia Bosè, musa di Luchino Visconti e protagonista in varie pellicole con icone del grande cinema italiano. Con lei ci lascia un cinema a cui siamo sempre meno abituati  nell’era delle piattaforme online.

Ad oggi alcune piattaforme, come Netflix, Amazon Prime e NowTv hanno messo varie produzioni, anche gratuite, per la così detta “solidarietà digitale”. C’è moltissima attesa, rimanendo sul tema online, anche per DisneyPlus, da domani visibile in Italia, che ha effettuato un’ottima strategia di marketing svelando solamente una parte del suo  palinsesto e creando così molta attesa e curiosità. Il Cinema è la scelta anche delle grandi emittenti in chiaro: Italia 1 ad esempio ha puntato sulla celebre saga di “Harry Potter”.

Dovendo consigliare, a tutte le persone in ascolto, un film giusto per far passare una bella serata in questi giorni penso a qualcosa di Quentin Tarantino oppure, in alternativa, per gli amanti dell’horror, “l’Uomo invisibile” che ha riscosso nelle sale un ottimo consenso da parte della critica. Per i più piccini invece, su Netflix, vi sono una vasta gamma di scelte fra cartoni o serie di animazione fra le quali consiglio “Peter Rabbit”.

Ogni giorno alle ore 19.00 e la domenica alle ore 15.00 “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa