Io, la crisi, la speranza: la realtà come carcere dal quale evadere

Il prof. Giovanni Fighera ha introdotto nella scorsa puntata l’immagine di uomo ideale dell’epoca contemporanea. Nella puntata odierna si parlerà  della percezione della realtà come carcere da cui evadere o peso scomodo da portare, immagini tipiche della cultura contemporanea. Da qui derivano la fatica e la difficoltà dell’uomo di fronte alle responsabilità.

Senza un senso e un Mistero che possano dare significato a tutto, anche al male, alla sofferenza e al dolore, anche la lotta più indefessa assume i contorni di un titanico agire contro una forza più grande di noi. Questo è il trionfo dell’assurdo, perché non c’è sforzo umano che possa dare consolazione da solo di fronte alla morte.

Appuntamento per Sabato 26 Ottobre alle ore 10 su Radio 5.9

Per seguire “Io, la crisi, la speranza” collegati al sito www.radio5punto9.it
App ufficiale gratuita per Apple e Android “Radio 5.9″
App Tunein http://tunein.com/radio/Web-Radio-59-s189629/
Streaming facebook https://www.facebook.com/radio5punto9/app/402411266453495/
Twitter https://twitter.com/radio5punto9