In Francia è svolta: cellulare vietato per legge nelle aule scolastiche dal prossimo anno

Ha fatto discutere molto negli ultimi mesi, ma il provvedimento proposto in Francia da La Republique En Marche, il partito del Presidente della Repubblica Francese Emmanuel Macron, è legge. Dal prossimo anno scolastico negli istituti di tutta la Francia sarà vietato l’utilizzo del cellulare. L’Assemblea Nazionale Francese ha votato a maggioranza in questi giorni il provvedimento che di fatto sancisce la fine dei telefoni in tutte le scuole francesi: l’utilizzo era già vietato dai regolamenti interni degli istituti scolastici, ma a mettere la pietra tombale sulla vicenda è stata la maggioranza di governo.
Hanno votato a favore della legge sia i colleghi di partito del Presidente francese, sia i centristi del MoDem e dell’UDI; si sono espressi contro il provvedimento invece gli altri schieramenti, che hanno accusato il testo di essere “pubblicità” e di essere “inutile”.
Il Ministero dell’Istruzione, comunque, aveva già vietato le chiamate in classe nel 2010, sopperendo alle mancanze dei regolamenti interni scolastici: la nuova legge, spera il Governo Francese, tapperà tutti i buchi legislativi riguardo la materia. L’addio ai telefoni nelle scuole, in Francia, può dirsi definitivo.