Basket Serie A2 Est: una Mantova perfetta sbanca Verona e approda in Coppa Italia

 

Una prestazione praticamente perfetta permette agli Stings di espugnare per la prima volta in campionato l’AGSM Forum. Mantova approda così alle Final 8 di Coppa Italia del prossimo marzo.

Ottimo avvio da parte di Mantova che dopo due minuti e mezzo è avanti 6-0 con buone azioni personali da parte di Lawson e Clarke. La Tezenis risponde con un controbreak di 10-0 con cui recupera lo svantaggio e cambia l’inerzia della partita. Verona alza l’intensità della difesa e Mantova fatica tantissimo a segnare e deve affidarsi ai suoi giocatori più esperti per tenere testa all’ottima retroguardia gialloblù. Anche la Pompea tiene bene in difesa e Verona si distanzia solo grazie ad una bomba di Rosselli. Maspero risponde con la prima tripla degli Stings e al 10′ la Tezenis conduce 17-15.

L’inizio del secondo quarto è ancora equilibrato con Maspero e Ferrara che rispondono a Tomassini e al 13′ è 22-22. Il tasso fisico in difesa rimane elevatissimo con le squadre che si contendono ogni pallone come se fosse l’ultimo quarto. In ogni attacco viene messa la massima attenzione nei passaggi come nell’assist di Ghersetti per la schiacciata di Lawson che fa esaltare i circa 80 tifosi mantovani e costringe coach Diana a chiamare timeout. Ancora Tomassini manda la Tezenis sul +8 prima che Clarke ritrovi la via del canestro per il 31-27 al 17′. Raspino, insieme a Ferrara, si rende protagonista di alcuni ottimi recuperi difensivi e impatta a quota 31. I liberi nel finale firmati da Candussi portano Verona sul 37-33 a fine primo tempo.

Nella ripresa si conferma l’elevata intensità difensiva delle due squadre con Mantova che riesce ad essere più pronta nel recuperare palloni e in contropiede trova il vantaggio con Maspero che sigla il 40-39 al 24′. Rosselli rimette avanti la Tezenis, ma Mantova si dimostra tosta e rimette il naso avanti con Raspino e Clarke per il 46-43. Sempre l’esperto Rosselli pareggia a quota 46 prima della bomba di Ferrara del nuovo sorpasso biancorosso. Allo scadere del terzo quarto è ancora Ferrara a siglare la tripla che vale il 52-48 per gli Stings.

Mantova inizia col piglio giusto anche l’ultimo quarto portandosi sul +9 e costringendo coach Diana ad affidarsi al minuto di sospensione. Al rientro in campo non cambia la situazione con gli Stings che mantengono grande attenzione difensiva e allungano addirittura sul +16 con due bombe di fila di Visconti. Verona segna solo Udom dalla lunetta dopo 4 minuti abbondanti. La Scaligera continua a mostrare enormi difficoltà a penetrare la difesa degli Stings e così Mantova rimane in doppia cifra di vantaggio a meno di 90 secondi dalla fine. Nel finale l’assalto di Verona non dà frutti e gli Stings possono così festeggiare la terza partecipazione della loro storia in Coppa Italia.

Tezenis Verona – Pompea Mantova 56-69 (17-15; 37-33; 48-52)

 

Tezenis Verona: Beghini NE, Poletti 7, Guglielmi NE, Love 12, Tomassini 17, Candussi 7, Prandin 2, Rosselli 8, Udom 1, Severini 2, Morgillo NE. Coach: Diana.

Pompea Mantova: Sarto, Poggi, Raspino 8, Visconti 10, Ferrara 7, Vigori, Ghersetti 10, Maspero 11, Clarke 15, Lawson 8. Coach: Finelli.

 

(Foto Marco Donati)