Basket Serie A2 Est: Mantova supera anche San Severo in trasferta e conquista il secondo posto

 

La Pompea Mantova non stecca in Puglia e centra il quarto successo esterno del campionato conquistando così il secondo posto in classifica.

Avvio di partita equilibrato con Mantova e San Severo (priva dell’infortunato Kennedy) che si spartiscono la posta ben coinvolgendo tutti i giocatori dei rispettivi quintetti. Demps e Maspero firmano le bombe dei pugliesi, mentre Mantova resiste grazie ad un inizio di capitan Ghersetti. A rompere l’equilibrio è un break di 7-0 firmato da Mortellaro e Demps (17-10 al 7′). Dopo il timeout di coach Finelli, Mantova serra le maglie in difesa, ma non viene premiata in attacco. Il primo quarto termina 21-13 per i padroni di casa con gli Stings che chiudono con 0/9 da tre punti.

Nel secondo quarto di gioco parte meglio Mantova che si porta subito sul -4 con Maspero e Lawson. Al rientro dal timeout di San Severo, la situazione non cambia con la Pompea a fare la voce grossa e a capitalizzare praticamente ogni occasione. La pressione di Mantova in difesa si tramuta in buone azioni offensive per il sorpasso biancorosso firmato dalla tripla di Poggi (25-26 al 17′). Un Mortellaro dominante (10 punti e 10 rimbalzi già al 18′) riporta avanti San Severo, ma è solo per pochissimo tempo visto che gli Stings sono davvero in palla anche se i biancorossi faticano a trovare continuità da 3 punti (3/18 a fine primo tempo). La Pompea arriva prima anche a rimbalzo offensivo e con Lawson vola addirittura sul +6. I liberi di Saccaggi colmano parzialmente il gap e si va al riposo sul 33-29 per Mantova.

La ripresa inizia con alti ritmi e con San Severo che prova a rifarsi sotto grazie a Spanghero (36-38 al 22′).  Lawson e Visconti mantengono a distanza i padroni di casa che rispondono col solito Demps. Due fiammate da tre punti di Clarke e Visconti, entrambi alla prima bomba della partita, mandano gli Stings sul +11 (39-50 al 26′). San Severo torna sul -10, ma Ghersetti e Lawson ricacciano a -13 i padroni di casa. Al 30′ è 49-62.

Nell’ultimo quarto San Severo prova più volte a riavvicinarsi rendendosi pericolosa con Demps. L’americano consente ai pugliesi di accorciare a -10 e a -8, ma due bombe di Raspino rimettono Mantova a +13. Nei minuti successi gli Stings difendono il vantaggio e lo migliorano fino al +14 finale.

Allianz Pazienza Cestistica San Severo – Pompea Mantova 64-78 (21-13, 8-20, 20-29, 15-16)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Del Demps 24 (4/5, 4/9), Chris Mortellaro 14 (5/8, 0/1), Andrea Saccaggi 9 (1/3, 0/8), Marco Spanghero 9 (3/8, 1/6), Emidio Di donato 5 (1/1, 1/4), Giacomo Maspero 3 (0/0, 1/1), Michele Antelli 0 (0/1, 0/0), Alberto Conti 0 (0/0, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/1, 0/0), Alessio attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0), Federico Fatone 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 17 – Rimbalzi: 32 8 + 24 (Chris Mortellaro 14) – Assist: 12 (Marco Spanghero 5)
Pompea Mantova: Kenny Lawson jr. 20 (8/12, 1/5), Rotnei Clarke 13 (4/7, 1/4), Mario jose Ghersetti 13 (4/6, 1/4), Tommaso Raspino 11 (1/3, 2/5), Riccardo Visconti 7 (2/2, 1/5), Giovanni Poggi 6 (1/3, 1/1), Lorenzo Maspero 6 (0/0, 2/5), Alessandro Vigori 2 (1/1, 0/0), Matteo Ferrara 0 (0/1, 0/0), Alvise Sarto 0 (0/0, 0/3)
Tiri liberi: 9 / 12 – Rimbalzi: 37 10 + 27 (Kenny Lawson jr.Tommaso Raspino 8) – Assist: 10 (Rotnei Clarke 4)

(Foto Marco Donati)